La caccia a tordi e beccacce potrebbe essere prolungata al 31 gennaio in Sicilia

Il Sindacato Nazionale Cacciatori ha chiesto alla Regione di comunicare i dati dei tesserini venatori relativi alla stagione 2015-2016.

0
Beccacce

Caccia a tordi e beccacceIl Sindacato Nazionale Cacciatori ha inviato una lettera al Servizio Faunistico Venatorio dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Sicilia. L’argomento è quello dei tesserini venatori relativi a tordo bottaccio e beccaccia. Come ricordato dall’associazione, il diritto comunitario prevede che le due specie non possano essere cacciate nel periodo di migrazione pre-nuziale. Diversi studi scientifici, però, hanno fatto capire che non ci sia sovrapposizione tra la stagione della caccia e questo periodo.

Inoltre, le sovrapposizioni sono state esaminate in ambito nazionale, ma in alcune regioni potrebbero verificarsi situazioni in cui l’attività venatoria rispetta la Direttiva “Uccelli”. Il Sindacato Nazionale Cacciatori sa che per giustificare un prolungamento della caccia fino al 31 gennaio bisogna conoscere il numero dei prelievi di tordi e beccacce nello stesso mese. Un aumento dei prelievi a gennaio mostrerebbe l’inizio della migrazione, mentre un calo sarebbe sintomatico di un ritardo di questo inizio.

Ecco perchè i dati sono così importanti e la Regione è stata invitata a raccoglierli se ancora non ha proceduto in tal senso. La lettera si conclude proprio con la richiesta all’Assessorato di comunicare i dati della stagione 2015-2016, in modo da proporre per quella attuale e quelle successive lo spostamento della chiusura della caccia a tordo bottaccio e beccaccia al 31 gennaio di ogni anno.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here