Caccia autorizzata in Sardegna, la diffida del Ministero dell’Ambiente

Ad autorizzare la caccia per la giornata di oggi era stato in queste ultime ore l'assessore regionale Lampis.

0
Costa

SardegnaIl ministero dell’Ambiente ha diffidato la Regione Sardegna ad autorizzare la caccia nella giornata di oggi, 8 dicembre. In una lettera indirizzata all’assessore regionale all’Ambiente, Gianni Lampis, il direttore generale del Ministero, Carlo Zaghi, scrive: “Si è appreso, a mezzo stampa, che codesto Assessorato ha autorizzato la caccia nel giorno 8 dicembre 2020, nonostante si tratti di una giornata di ‘silenzio venatorio’ ai sensi della legge 11 febbraio 1992, n. 157″.

Secondo la legge, scrive il Ministero, “nei giorni di martedì e venerdì l’esercizio dell’attività venatoria è in ogni caso sospeso, in quanto trattasi di giornate di silenzio venatorio”. Di conseguenza, conclude il Ministero dell’Ambiente, “si diffida la Regione dall’autorizzare qualsiasi attività che risulti in contrasto con le chiare disposizioni nazionali in materia venatoria, richiamando sin d’ora le precise responsabilità per il danno al patrimonio indisponibile dello Stato”.

Ad autorizzare la caccia per la giornata di oggi era stato l’assessore Lampis che aveva fatto sapere: “E’ bene precisare che l’attività venatoria si svolgerà regolarmente, anche con riferimento al cinghiale, seppure, per mero errore materiale, il Calendario venatorio regionale non riportava la giornata dell’8 dicembre” (L’Unione Sarda).

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here