Cacciatori di Majano (UD) litigano e prendono le armi

Due cacciatori di Majano, in provincia di Udine, litigano per futili motivi e uno di loro imbraccia la propria arma da caccia sparando alcuni colpi in aria per intimidire l’altro; intervengono i Carabinieri.

0
Arma dei Carabinieri - Gazzella
Arma dei Carabinieri – Gazzella

Per una volta la passione per la caccia invece di avvicinare chi la pratica finisce per divenire la grave causa di una tragedia.

E’ accaduto nei giorni scorsi a Majano, in provincia di Udine, dove due appassionati ed anziani cacciatori hanno avuto una accesa discussione riguardante a quanto pare la frequentazione della zona di caccia ma ben presto i toni della lite sono divenuti di “fuoco”.

Infatti uno dei due “amici” cacciatori, di 63 anni, non ha ben tollerato la scarica di insulti e rimproveri ricevuti dall’amico nonché compagno di caccia ed ha quindi deciso di passare alle vie di fatto correndo in casa a prendere il proprio fucile; l’uomo ha imbracciato così l’arma rivolgendola dapprima contro l’amico e poi, in un attimo di lucidità, rivolgendola verso l’altro sparando alcuni colpi probabilmente con l’intento di intimidirlo.

I ripetuti spari hanno allarmato i residenti della zona e gli stessi familiari dei cacciatori che hanno infatti allertato i Carabinieri della locale Stazione che sono intervenuti immediatamente per sedare la lite prima che potesse trasformarsi in tragedia.

L’anziano cacciatore è stato denunciato a piede libero dai Militari e l’arma è stata sequestrata; i fatti in questione costeranno al cacciatore la revoca della licenza di Porto d’Armi ed il ritiro di tutte le armi e le munizioni detenute.

( 21 novembre 2015 )

© Riproduzione riservata

 

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here