Controlli su Caccia, Pesca e Ambiente sospesi da Polizia Provinciale di Terni

L’attività di controlli su Caccia, Pesca e Ambiente è stata sospesa dalla Polizia Provinciale di Terni a seguito dello spostamento delle funzioni in tale materia in sede regionale.

0
Polizia Provinciale Terni
Polizia Provinciale Terni
Polizia Provinciale Terni

Controlli venatori. Dopo gli allarmi lanciati a più riprese e la messa in mobilità degli agenti, è arrivata anche la sospensione delle principali attività di controllo. La Polizia Provinciale di Terni ha ufficialmente comunicato di aver sospeso le attività di controllo, programmazione e gestione in materia venatoria, ittica, idrica ed ambientale.

Nella lettera che sancisce la decisione, il comando spiega che si tratta della conseguenza della riallocazione in Regione delle funzioni non fondamentali delle Province prevista dalla legge regionale 10/2015, in attuazione della legge 56/2014 Delrio.

La polizia provinciale precisa che continuerà a svolgere un’attività di vigilanza generica sul territorio, coerente con le qualifiche di agenti di pubblica sicurezza e ufficiali di polizia giudiziaria previste per legge.

Tra le attività sospese la vigilanza e il controllo sul patrimonio ittico, la salvaguardia degli ecosistemi acquatici, l’esercizio della pesca sportiva e professionale. La vigilanza in materia di protezione della fauna selvatica, il prelievo venatorio e gli interventi di controllo faunistico, oltre al coordinamento dell’attività di vigilanza delle guardie giurate volontarie ittiche e venatorie, il controllo e la vigilanza su tutte le attività connesse alla gestione faunistica e ittica e sulle autorizzazioni rilasciate dalla Regione e la collaborazione nelle attività di monitoraggio ittico-faunistico e ambientale.

Sospese anche la partecipazione al progetto comunitario Life strade, il controllo e la verbalizzazione delle operazioni di immissione della fauna selvatica e ittica, il rilevamento delle opere abusive in alveo, le attività di polizia idraulica e di presidio idraulico, la vigilanza e il controllo in materia di tutela dell’ambiente e di utilizzo delle acque. Interrotte infine anche le attività di controllo della fauna selvatica e di attivazione, organizzazione e gestione degli operatori abilitati al controllo faunistico delle specie critiche.

( 3 dicembre 2015 )

Fonte: TerniOggi

 

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here