Coppa del Mondo Fossa Olimpica Maribor, gli italiani esclusi dal podio

0

Erminio FrascaTiro a Volo: Finale di Coppa del Mondo di Fossa Olimpica a Maribor, vince il turco Tuzun, gli italiani esclusi dal podio.

La Coppa del Mondo di Fossa Olimpica va al Turco Oguzhan Tuzun che sul punteggio di 145 pari ha battuto il russo Alexei Alipov allo spareggio, 3-2. Il trentenne di Istanbul, ventiquattresimo a Londra 2012, bissa il successo del 2010 quando ad Izmir infiammò la Turchia intera con la conquista del primo trofeo di cristallo.

Tiratore eccellente si era fatto apprezzare da tutti già a Tampere quando nel 1999 si era aggiudicato il mondiale juniores. Poi di lui si erano perse le tracce sino a quando alla guida della Turchia è arrivato Diego Gasperini, ottimo tecnico, un altro italiano, sono tanti, che si sta facendo onore insegnando l’arte del tiro a pattello.

L’Italia oggi porta a casa il quinto posto di Erminio Frasca che comunque con questa buona prestazione dà segnali di risveglio dopo il letargo in cui è caduto in seguito al sesto posto mal digerito di Pechino 2008. Quando il ragazzone di Priverno capirà che in quella occasione lui fece benissimo il CT della fossa Albano Pera potrà contare su un altro tiratore doc per la sua bella scuderia.

Settimo Rodolfo Viganò con 119/125 battuto allo spareggio dallo spagnolo Jesus Serrano, 2-3, per entrare in finale. Ottavo con 117 l’argento di Londra Massimo Fabbrizi in recupero dopo l’inizio zoppo di ieri. Il podio di Londra out dalle medaglie e soprattutto il punteggio di finale,17/25, dell’oro olimpico Giovanni Cernogoraz fanno capire anche a chi conosce poco queste latitudini agonistiche cosa abbia fatto ieri Jessica Rossi, autentico fenomeno.

Con il solo talento lei è già a livello delle migliori, con un allenamento adeguato e’ praticamente quasi imbattibile. Classifica 1) Oguzhan Tuzun (TUR)145/150 + 3; 2) Alexei Alipov RUS) 145 +2; 3) Jesus Serrano (ESP) 144; 5) Edward Ling (ENG) 142; 5) Erminio Frasca (ITA) 142; 6) Giovanni Ceronogoraz (CRO) 137 7) Rodolfo Viganò 119/125; 8) Massimo Fabbrizi 117.

23 settembre 2012

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here