CPA Sardegna: “È ancora possibile riaprire la caccia a lepri e pernici”

Nonostante la sentenza del TAR, l'associazione è ottimista e sta preparando le memorie difensive per la richiesta d'udienza.

0
Caccia a lepri e pernici

Caccia a lepri e perniciCaccia a lepri e perniciI cacciatori sardi devono fare i conti con l’ennesimo colpo di scena per quel che riguarda lepri e pernici. Qualche speranza si era accesa per questa stagione venatoria dopo i problemi dello scorso anno, ora invece è cambiato tutto. Come reso noto dal Gruppo di Intervento Giuridico, infatti, il Tribunale Amministrativo Regionale della Sardegna ha accolto il ricorso di questa associazione (insieme a LAC, WWF e LAV) e ha sospeso il prelievo delle due specie.

Il motivo è quello dell’assenza di censimenti certi e chiari sulla consistenza delle specie. Marco Efisio Pisanu, numero uno regionale di Caccia Pesca Ambiente Sardegna, ha precisato cosa farà nei prossimi giorni l’associazione. Ecco il testo del suo comunicato: “In merito al provvedimento emesso dal TAR vi comunichiamo che il CPA continuerà con la linea difensiva intrapresa. Siamo veramente rammaricati per ciò che è accaduto, non riusciamo a capire perchè il presidente del TAR ha deciso di sospendere la caccia a lepri e pernici senza darci la possibilità di replicare a ciò che dicevano gli ambientalisti.

E’ bene precisare che abbiamo ancora la possibilità che la caccia a queste due specie venga riaperta entro il 30 settembre e noi ci stiamo già lavorando. Ci resta la magra consolazione che il TAR non ha accolto il ricorso contro la caccia al coniglio. Lunedì o martedì prossimo presenteremo le memorie difensive con richiesta di udienza prima del 30 settembre“.

5/5 (5)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here