FIDC ed Enalcaccia di Arezzo aiutano il reparto di Neonatologia

0

Reparto Neonatologia L'AquilaIniziativa dei cacciatori della Provincia di Arezzo, appartenenti alle associazioni venatorie  Federcaccia ed Enalcaccia che hanno deciso di devolvere in beneficenza quanto ricavato delle gare svolte nel mese di giugno.

Nella mattinata di ieri, 28 ottobre 2011, il presidente della Provincia di Arezzo, Roberto Vasai, ha consegnato personalmente i fondi raccolti dai cacciatori al Comitato Aretino di Neonatologia in favore del reparto di Neonatologia dell’Ospedale di Arezzo ed ha così commentato l’iniziativa: “I cacciatori aretini hanno un cuore grande e lo dimostrano con il cerchio di solidarieta’ che sanno costruire con le loro iniziative”.

Già da qualche anno il ricavato delle gare effettuate a giugno presso i quagliodromi di Talzano e Pratantico con cani da ferma, vengono devolute dai cacciatori appartenenti alle associazioni Federcaccia ed Enalcaccia a favore del locale reparto di Neonatologia.

Il presidente di FIDC, Domenico Coradeschi, ed il presidente di Enalcaccia, Iacopo Piantini, commentano soddisfatti, “La collaborazione con il Reparto ed il Comitato aretino di Neonatologia, nata casualmente ma consolidatasi nel tempo, vede i nostri cacciatori costantemente impegnati sul fronte della solidarietà”.

In particolare per questa occasione il ricavato donato al nosocomio ammonta a 2.580 euro; l’offerta benefica è stata ricevuta dalla dottoressa Letizia Magi e dalla dottoressa Silvia Ciofini, insieme al Vicepresidente del Comitato aretino di Neonatologia, Roberto Giusti.

Hanno inoltre commentato i promotori dell’iniziativa benefica ”Vogliamo che questa sia l’occasione, oltre che di dare rilievo ad un gesto di solidarietà da parte dei cacciatori aretini, anche per sensibilizzare tutti coloro che vogliano partecipare a questa nobile causa”.

I medici del reparto fanno sapere che il denaro devoluto in favore del reparto l’anno scorso anno è stata utilizzata per acquistare tiralatte da utilizzare per raccogliere latte materno; la generosità di molte mamme donatrici lo scorso anno ha permesso di raccogliere circa 490 litri di latte materno. La donazione di quest’anno invece sarà destinata all’acquisto di un apparecchiatura per la ventilazione dei bambini, compresi anche quelli un più grandi.

Infine ha concluso il presidente Vasai, “Pensare ai nostri bambini è particolarmente importante ed è anche un segnale che diamo alla città sul valore profondo di questi gesti”.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here