Gli studenti veronesi creano un’app per la caccia di selezione agli ungulati

L'applicazione si chiama "Programma Caccia di Selezione" e semplifica e velocizza l'intera procedura.

0
Caccia di selezione agli ungulati

Caccia di selezione agli ungulatiNel corso della giornata di ieri, giovedì 31 maggio 2018, la Sala Rossa dei Palazzi Scaligeri di Verona ha ospitato la presentazione di una nuova e interessante applicazione dedicata all’attività venatoria. Si tratta dell’app “Programma Caccia di Selezione”, ideata e realizzata dagli studenti dell’Istituto Tecnico Industriale “Guglielmo Marconi” e pensata per il Servizio di Tutela Faunistico Ambientale della Provincia.

Erano presenti diverse autorità, oltre al responsabile del Servizio Caccia e Pesca e ai rappresentanti dei vari comprensori alpini del Veronese. Di cosa si tratta esattamente? Come si intuisce facilmente, l’applicazione ha a che fare con la caccia di selezione agli ungulati. Questo prelievo è autorizzato soltanto per i capi in sovrannumero e dunque l’attività deve rispettare regole molto severe e rigorose. Ogni singola uscita deve essere comunicata per iscritto alla Polizia Provinciale, senza dimenticare il rientro e l’abbattimento di ogni capo.

L’app sarà accessibile dagli smartphone dei poliziotti provinciali e dei cacciatori che prendono parte alla battuta. In questo modo la procedura potrà essere ultimata in modo telematico, evitando ai cacciatori compilazioni e spedizioni inutili. Allo stesso tempo gli agenti potranno monitorare in tempo reale le varie attività. La sperimentazione del software partirà il prossimo mese di agosto, di conseguenza c’è una certa curiosità nello scoprire come andrà il test.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here