I cacciatori laziali termineranno in anticipo le due giornate di pre-apertura

L'accordo tra associazioni venatorie e Regione prevede che il 2 e il 10 settembre il prelievo termini alle 15.

0

Cacciatori lazialiI cacciatori del Lazio interromperanno la loro attività alle 15 in occasione delle due giornate di pre-apertura per quel che riguarda la stagione venatoria 2017-2018. Si tratta della decisione presa dalle associazioni regionali insieme all’assessore regionale all’Agricoltura, Carlo Hausmann, in risposta agli incendi che hanno messo a dura prova il territorio.

Si sta parlando del prelievo di corvidi, merli e tortore africane. Il nuovo orario precede quello inizialmente previsto dalla Regione, vale a dire poco prima del tramonto: l’obiettivo è quello di agevolare il sostentamento alimentare delle specie selvatiche. Il segnale è senza dubbio importante e c’è la consapevolezza che molti animalisti “da salotto” rimarranno a bocca aperta, visto che c’è l’abitudine a stereotipare la figura del cacciatore.

Anche nel Lazio gli ambientalisti avevano chiesto la sospensione della stagione venatoria, ma le aree protette, ampie ed estese, ci sono da tempo. L’apertura ufficiale avrà luogo il prossimo 17 settembre: il 2 e il 10 settembre, al contrario, i cacciatori saranno coinvolti nella pre-apertura. La riduzione dell’orario è stata accettata senza troppi problemi, mentre è rimasto invariato quello iniziale del prelievo (l’alba).

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here