In Svizzera viene introdotto il divieto di caccia in tana

La novità riguarda il Canton Turgovia e le obiezioni sono state poche: per molti cacciatori questa attività venatoria è ormai superata.

0
Caccia al coniglio con il furetto. Posa all'inetrno della Tana di coniglio del furetto

Divieto di caccia in tanaIl Canton Turgovia è il primo di tutta la Svizzera che ha deciso di introdurre il divieto di utilizzo dei cani per cacciare tassi e volpi nelle loro tane. La legge federale elvetica prevede questo tipo di attività venatoria, senza dimenticare che nel 2012 sono state previste alcune modifiche normative per migliorare e rinforzare i vari requisiti. La novità è il risultato di una richiesta da parte della Protezione Svizzera degli Animali (PSA), anche se non è la prima volta che viene sollecitato il divieto.

Il precedente storico risale al 2010, mentre qualche mese fa è stata lanciata una iniziativa a livello cantonale. Ora il Parlamento ha preso la sua decisione. Le obiezioni non sono state molte, nonostante diversi cacciatori abbiano voluto incontrare i deputati per convincerli a votare in maniera diversa con tanto di croissant e volantini. Secondo alcuni cacciatori del cantone svizzero, comunque, la caccia in tana è superata e poco utile, tanto la pratica è sempre poù abbandonata.

L’opinione pubblica e le sollecitazioni degli animalisti hanno fatto tutto il resto. Il Canton Turgovia si trova nella parte nord-orientale del paese e la sua capitale è la città di Frauenfeld. Gli abitanti parlano in prevalenza il tedesco e l’intero territorio (poco meno di mille chilometri quadrati) è tradizionalmente diviso in tre masse collinari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here