IWA Outdoor Classic 2016 spegne le luci

Si è appena conclusa la 43esima edizione della più importante fiera d’Europa della caccia, del tiro, delle armi e dell’outdoor segnando ancora una volta un record.

0

Ancora una volta IWA ha fatto sentire forte e chiaro il proprio ruggito. Da italiani siamo costretti ad ingoiare il boccone amaro, ci siamo fatti definitivamente sfilare da sotto il naso l’organizzazione della più importate fiera del vecchio continente. Noi, il paese dell’eccellenza nel campo delle armi dobbiamo ammettere che la capitale fieristica del settore è Norimberga. I numeri non lasciano dubbi, la 43esima edizione dell’IWA ha visto 1.455 espositori rappresentati di circa 120 paesi e 45.000 visitatori specializzati, la fiera infatti non è aperta al pubblico tranne che per l’ultimo giorno, quindi si tratta soltanto di operatori del settore, provenienti davvero da tutto il mondo. La manifestazione si è svolta utilizzando oltre 10 enormi padiglioni stracolmi di qualunque cosa possa venire in mente relativa all’argomento della fiera per una superfice totale di 95.000 m². E’ come se tutto ciò non bastasse è già disponibile la data e i biglietti per la prossima edizione: dal 3 al 6 marzo 2017. Sono davvero tedeschi!

La fiera, come di consueto, ha visto il meglio del meglio che il settore possa offrire, ogni azienda produttrice si riserva questo appuntamento per presentare le novità e i propri prodotti di punta.

Nei pezzi precedenti che potete trovare sempre sul portale di Caccia Passione abbiamo già accennato alla novità che via via avevano notato girando tra gli stand dei produttori.

In conclusione, volendo riassumere quelle che, per quando riguarda il nostro settore, ci sono parse le novità più significative possiamo dire:

Swarovski ha portato la nuova gamma di cannocchiali da puntamento Z8i.

iwa-16-cernigliaro-z8iSwarvski_Z8i_2-16x50P

 

 

 

 

Blaser ha presentato il nuovo sovrappostoBlaser-F16-bascula F16 nella versione caccia e sporting.

 

 

Logo-JMB-COLLECTION

Browning apre la sezione lusso con il nuovo ed elegante reparto JhoBrowning-B15-basculan M. Browning collection e si presenta con sovrapposto B15 in ben 4 versioni. Altra importante novità è il semiautomatico A5 in calibro 16.

Browning-A5-16

Rizzini compie 50 anni di attività e li festeggia con un sovrapposto celebrativo in versione limitata, l’Anniversay round body in due versioni.Rizzini-con-anniversary

Rizzini-anniversary

Benelli-Argo-Battue-EBenelli punta sulla Argo E Battue dedicato alla caccia al cinghiale.

Benelli-Argo-Battue-E-dett

 

Tikka-T3x_CompactBeretta attraverso la Sako presenta la nuova Tikka T3X.

Patrizi-tikka-T3X

iwa-16-cusimano-verney-carron-La Verney-Carron ha inventato la carabina che “s’inceppa”, pensata per i paesi nei quali è vietato l’uso delle carabine semiautomatiche, la casa francese ha tirato fuori una carabina a recupero di gas che però ad ogni colpo lascia l’otturatore aperto e deve essere riarmato attraverso una leva azionata manualmente. Insomma in questo modo si aggira il divieto rimanendo comunque una carabina con riarmo manuale molto veloce, senza dover staccare le mani e la linea di mira per ricamerare la munizione.

iwa-16-verney-carron-1iwa-16-verney-carron-2

Ovviamente questa descrizione, di alcune delle novità, che ci hanno colpito è del tutto parziale. Nel corso di quest’anno andremo a analizzare, come di consueto, tutto ciò che è stato presentato a Norimberga e caso per caso vi presenteremo i nuovi prodotti magari avendo anche la possibilità di testarli e verificarne l’utilizzo.

Al momento non ci resta che fare i complimenti all’organizzazione tedesca per aver realizzato una fiera che a buon diritto può competere con le più importanti manifestazioni a livello mondiale.

Federico Cusimano

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here