La Regione Puglia pubblica il regolamento per la caccia in battuta alla volpe

La gestione degli abbattimenti è stata curata dagli Ambiti Territoriali di Caccia e dalle aziende faunistico venatorie.

0
FIDC Emilia Romagna

Caccia in battuta alla volpeIn questi giorni la Regione Puglia ha pubblicato il regolamento per la caccia in battuta alla volpe. La validità del testo è estesa ai territori di caccia programmata degli ATC e delle aziende faunistico venatorie pugliesi. In questo caso gli Ambiti sono impegnati nella ricognizione della consistenza della specie presente sul territorio. Inoltre, è necessario individuare le aree in cui si possono svolgere le battute, senza dimenticare il piano di prelievo e il numero massimo di capi da abbattere.

L’attività venatoria è autorizzata nel periodo compreso tra il 1° ottobre e il 31 gennaio, avvalendosi del cane da seguita e di quello da tana. Le giornate preferibili per il prelievo sono il mercoledì e la domenica: la partecipazione alle battute verrà ammessa ai cacciatori regolarmene iscritti all’ATC e muniti di tesserino venatorio regionale, per un numero minimo di 5 e un massimo di 15 persone, inclusi i battitori e i canai.

Il parere, poi, deve contenere le motivazioni sulle caratteristiche venatorie del settore prescelto, il numero massimo di capi da abbattere e le misure di sicurezza da adottare durante la caccia. L’inizio dovrà avvenire dalle 7 e non oltre le 15 della giornata autorizzata, ovviamente la battuta escluderà l’abbattimento di qualsiasi altra specie. Un altro divieto da rispettare, infine, sarà quello dell’utilizzo di armi a canna rigata.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here