La Regione Umbria introduce importanti novità per gli Ambiti Territoriali di Caccia

Il passaggio di competenze in materia venatoria ha reso necessarie alcune modifiche al regolamento.

0
Ambiti Territoriali di Caccia

Regione UmbriaLa Giunta Regionale dell’Umbria ha deciso di approvare la delibera che cambia il regolamento sulla gestione degli Ambiti Territoriali di Caccia, una serie di norme che risale al 2008, dunque quasi dieci anni fa. Lo ha reso noto l’assessore alla Caccia, Fernanda Cecchini, la quale ha spiegato come questo passaggio fosse necessario dopo il passaggio di competenze venatorie dalle province alla Regione.

L’obiettivo è stato quello di eliminare qualsiasi differenza fra i tre ATC umbri (Perugia 1, Perugia 2 e Terni 3), migliorando la gestione faunistica nel territorio. Il regolamento, inoltre, prevede la presenza dei cacciatori formati, di conseguenza saranno organizzati appositi corsi per aggiornamento in tema venatorio. Le modifiche hanno riguardato ben 24 articoli, la maggior parte del testo normativo, sempre con la sostituzione tra enti locali.

Un’altra introduzione interessante è quella dello statuto unico per tutti gli Ambiti regionali, senza dimenticare le modalità di consultazione previste ancher per gli agricoltori. Per modificare lo stesso statuto sarà necessaria una maggioranza pari ai due terzi dei componenti del Comitato di Gestione, per non parlare della partecipazione economica da parte dei cacciatori. La rimodulazione dei rapporti tra regione e ATC verrà fatta proseguire verificando e aggiornando in futuro altri regolamenti e leggi.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here