Le scosse di terremoto hanno modificato la rotta migratoria dei colombacci

I volatili si sono diretti da Sud a Nord e da Ovest ad Est, perdendo di fatto l'orientamento a causa delle forze elettromagnetiche.

0
cacca ai colombacci dal capanno
Un'incantevole alba vista dal capanno, la caccia è semplicemente pura emozione..

Rotta migratoria dei colombacciIl Club del Colombaccio ha riportato quella che è una interessante ricerca pubblicata online su Science Heresy. Secondo questo studio, le ultime scosse di terremoto in Italia Centrale hanno fatto registrare una migrazione “invertita” dei colombacci, un fenomeno molto particolare e che sarebbe legato alle temporanee forze elettromagnetiche sprigionate dalla frattura delle faglie. In poche parole, la forza sarebbe stata così intensa da modificare l’orientamento dei volatili.

Gli strani comportamenti dei colombacci ci sono stati anche prima delle scosse di quasi due domeniche fa, come rilevato da molti cacciatori esperti (si tratta di osservatori CIC). Nello specifico, queste anomalie si sono verificate sui valichi e le montagne della catena appenninica e sulle coste tirreniche dal Lazio alla Liguria.

I volatili si sono diretti da Sud a Nord e da Ovest ad Est, inoltre la maggior parte dei capi abbattuti erano giovani. Il picco del fenomeno si è avuto inevitabilmente in corrispondenza delle scosse più forti, tra cui quella dello scorso 30 ottobre che, tra le altre cose, ha devastato Norcia. Il 31 ottobre, poi, la migrazione si è normalizzata quasi completamente, proprio come era iniziata 26 giorni prima.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here