La Regione Veneto denuncia i danni ai recinti anti-lupi nel Parco della Lessinia

Sono comparsi anche dei cartelli con minacce agli allevatori, invitati a non aderire al progetto WolfAlps.

0

Recinti anti-lupiUna denuncia contro ignoti ai Carabinieri: è questa la decisione presa dalla Regione Veneto dopo gli atti vandalici che ci sono stati in Lessinia. I vandali hanno manomesso le recinzioni che sono state installate per proteggere le pecore dai lupi nell’ambito del progetto WolfAlps. Si tratta di recinti elettrificati che si trovano a Roncari di Campofontana, nel comune di Selva di Progno, e a Campostrini di Sant’Anna d’Alfaedo, in provincia di Verona. Inoltre, sono stati trovati dei cartelli con minacce agli allevatori, affinché non aderiscano al progetto.

Come ha spiegato Giuseppe Pan, assessore alla Caccia, la denuncia serve a tutelare gli stessi allevatori e l’investimento di Regione e Unione Europea. Il progetto prevede l’installazione e la posa di 3500 paletti in fibra di vetro e 105 pali di legno, un lavoro che proseguirà fino al 2018. La Regione Veneto si è anche rivolta alle autorità locali di sicurezza e al personale del Parco Regionale della Lessinia per chiedere un aumento della vigilanza, visto che non saranno tollerati altri atti vandalici di questo tipo.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here