Legittima difesa, Montecarlo (LU) pagherà l’avvocato a chi finisce in tribunale

Il sindaco del comune toscano, Vittorio Fantozzi ha istituito un fondo per coprire le spese legali a chi sarà citato in giudizio dopo una rapina in casa.

0

Legittima difesaSi parla parecchio in questi ultimi giorni di eccesso colposo di legittima difesa e dell’iniziativa dell’Italia dei Valori, una proposta di legge popolare per modificare due articoli del Codice Penale. L’idea venuta in mente a Vittorio Fantozzi, sindaco di Montecarlo (provincia di Lucca), assume ora un significato maggiore. Come spiegato da Il Tirreno, il primo cittadino ha firmato una delibera per istituire un fondo molto particolare: i soldi serviranno a garantire assistenza legale gratuita a tutti quei cittadini che finiranno in tribunale proprio per eccesso colposo in seguito a una rapina. Fantozzi ha deciso di concretizzare l’iniziativa dopo un furto in un bar della località toscana, da ieri esiste un regolamento che spiega come si può sfruttare il contributo.

Il sindaco non ritiene si tratti di “giustizia fai da te”, la delibera ha l’obiettivo di scoraggiare i rapinatori e la loro convinzione di entrare nelle case della gente rimanendo impuniti. Il fondo andrà a coprire le spese legali, con delle differenze in base alla residenza, il reddito annuo e l’accusa contestata. Il Comune di Montecarlo vuole tutelare quelle famiglie che sono aggredite in casa e che potrebbero essere citate in giudizio dal rapinatore.

La città è la prima in assoluto di tutta la Toscana a istituire un contributo del genere nel bilancio. La proposta popolare relativa alla legittima difesa ha convinto immediatamente i cittadini montecarlesi a firmare, tanto che in una sola settimana sono stati più di 250 quelli che si sono recati negli uffici comunali per appoggiare l’iniziativa. Fantozzi sta anche pensando alla costituzione come parte civile del Comune nei processi futuri per chiedere i danni di immagine e al patrimonio.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here