Lombardia, le associazioni venatorie dicono no al tesserino in formato digitale

Associazione Cacciatori Lombardi, AnuuMigratoristi, Enalcaccia, Libera Caccia, Arci Caccia e Italcaccia hanno espresso la loro opinione.

1
Tesserino digitale

Tesserino in formato digitaleL’Associazione Cacciatori Lombardi, AnuuMigratoristi, Enalcaccia, Libera Caccia, Arci Caccia e Italcaccia hanno diffuso un comunicato congiunto. Ecco cosa si legge nella nota: “Abbiamo saputo attraverso i media, senza essere stati interpellati, che la Regione Lombardia, provvederà alla sperimentazione del tesserino venatorio in formato elettronico attraverso un applicazione sui telefoni cellulari. Una sperimentazione che dovrebbe coinvolgere qualche decina di cacciatori bresciani suddivisi fra tutte le associazioni.

Premesso che, come detto sopra, nessuna associazione è stata interpellata sulla questione e non ci è stato detto neppure in occasione del recente incontro avuto a Milano, In Regione, con i funzionari dell’Assessorato all’Agricoltura, come associazioni venatorie ci sentiamo di respingere al mittente questa iniziativa poiché complica e non semplifica le formalità da espletare durante la stagione del prelievo venatorio. Il nostro mondo, è risaputo, è per lo più composto da persone anziane che hanno scarsa dimestichezza con smartphone e altro, o che addirittura non posseggono questo strumento collegato in rete e che pertanto sarebbero in seria difficoltà nell’affrontare la questione.

Probabilmente è un discorso apprezzato dai giovani che maneggiano con facilità questi apparecchi di ultima generazione. Questa applicazione sul telefono potrebbe essere un qualcosa in più in tema di sicurezza, ma Il fatto poi della geo-localizzazione ci pone qualche dubbio di natura interpretativa. Per tanto, ribadendo il fatto di non essere mai stati interpellati e coinvolti in questa iniziativa che ci tocca da vicino, le suddette associazioni non intendono partecipare a nessuna sperimentazione. Inoltre queste stesse associazioni si stanno già muovendo anche a livello Regionale. La speranza è che questa iniziativa non sia vincolante per il futuro e che lasci ai cacciatori la scelta di poter segnare le giornate di caccia, gli ATC lombardi e il prelievo, sul tradizionale tesserino”.

4/5 (8)

Valuta questo articolo!

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here