Marche, i Verdi provano a chiedere la sospensione della caccia per l’emergenza covid-19

A parlarne è stato Giovanni Zinni, coordinatore regionale delle Marche del Movimento per la sovranità nazionale.

0
Marche

Marche“L’attività venatoria è già estremamente regolata e fondamentale nella gestione del territorio”. A dirlo sono Giovanni Zinni, coordinatore regionale marchigiano del Movimento per la sovranità nazionale, e il consigliere comunale di Ancona Marco Ausili, rispondendo all’interrogazione presentata in Consiglio regionale dal gruppo dei Verdi, con la quale si ipotizzava una sospensione della caccia per l’emergenza Coronavirus.

A spiegare ciò che non ha bisogno di spiegazioni, essendo di tutta evidenza nelle Marche e non solo, proseguono: “L’intervento dei Verdi è assolutamente pretestuoso, serve solo a criticare, ancora una volta, la caccia, che invece è una delle attività più sicure in relazione dell’emergenza sanitaria, svolgendosi con un naturale distanziamento e negli spazi aperti.

Ricordiamo anche che la caccia è giustamente già estremamente regolata e svolge una funzione fondamentale nella gestione del territorio e della fauna selvatica, muovendo tra l’altro un indotto economico sostanzioso che, in un periodo di difficoltà economica come questo, non possiamo perdere”.

4.9/5 (21)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here