Nella Pianura Veneta si tenta il reinserimento della starna

L'ATC Venezia 4 ha organizzato un convegno proprio per parlare dell'argomento e delle strategie possibili.

0
Reinserimento della starna

Reinserimento della starnaL’Ambito Territoriale di Caccia Venezia 4, il quale comprende i territori di Cavarzere, Chioggia e Cona, ha organizzato per venerdì 23 febbraio 2018 un convegno che affronterà una questione molto delicata. Il titolo dell’evento è emblematico: “La reintroduzione della starna nella Pianura Veneta, un sogno possibile?“. La reintroduzione dell’animale stanziale potrebbe diventare realtà dopo anni difficili.

Se ne parlerà, a partire dalle 19:30, presso il Teatro Goldoni di Cavarzere e interverranno personalità importanti. Saranno infatti presenti il tecnico faunista Valter Trocchi, il funzionario regionale Giorgio Tocchetto, il tecnico faunistico dell’Ambito Territoriale di Caccia di Siena Silvano Gambassi e un altro funzionario della Regione Veneto, Emiliano Veza. Riprendendo il titolo del convegno, è davvero possibile reintrodurre la specie in questa zona del Veneto?

Già nel 2003 venne organizzato un simposio internazionale che prendeva spunto dalla virtuale estinzione della starna nel territorio regionale. In quel periodo non esisteva una popolazione selvatica consistente e in grado di autoriprodursi, ma solamente piccoli nuclei legati alle immissioni dei cacciatori. Come in gran parte del paese, la specie ha fatto registrare una regressione evidente e costamte a partire dagli inizi del ‘900, mentre le immissioni, anche se continue e ripetute, non hanno apportato alcun beneficio.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here