Proroga della caccia alla beccaccia in Sicilia, FIDC replica alle polemiche degli ambientalisti

La beccaccia non è una specie SPEC, ma definita NonSPEC dallo stesso ente BirdLife International, che la classifica 'Stabile'.

1
Bergamo

SiciliaDi seguito la replica di Federcaccia, pubblicata sul Giornale di Sicilia, alle polemiche sollevate da alcune associazioni ambientaliste in merito alla proroga della caccia alla beccaccia in Sicilia fino al 30 gennaio: “La beccaccia non è una specie SPEC, ma definita NonSPEC dallo stesso ente BirdLife International, che la classifica ‘Stabile’. La classificazione SPEC non ha comunque alcun valore ufficiale, non essendo il riferimento della Commissione Europea, che utilizza le classificazioni IUCN”. Inoltre, spiegano, non sarebbe nemmeno vero che “in gennaio la beccaccia inizia la migrazione pre nuziale: tutti i dati più aggiornati, sia italiani, sia europei, stabiliscono l’inizio della migrazione in febbraio inoltrato.

La specie non viene affatto cacciata per 4 mesi – si legge -, poiché in Sicilia le presenze cominciano alla fine di ottobre-metà novembre”. A proposito poi della diminuzione degli esemplari di beccaccia, Federcaccia specifica: “La caccia fino alla fine di gennaio e in febbraio inoltrato nel resto dei paesi europei non ha indotto alcun declino della specie, quindi le stagioni venatorie oggi in vigore sono del tutto sostenibili per la conservazione della specie”. E poi chiosano: “Le associazioni ambientaliste dimenticano di scrivere che il TAR Palermo, così come il Consiglio di Giustizia Amministrativa hanno legittimato la caccia alla beccaccia in Sicilia fino alla fine di gennaio nei più recenti pronunciamenti del 2018 e 2019″.

“Dispiace constatare ancora una volta che con argomentazioni pretestuose e non corrispondenti all’oggettiva realtà dei fatti – concludono – sono stati attaccati il mondo venatorio e la Regione Sicilia, che hanno invece proposto e agito nel pieno rispetto delle normative europee, italiane e dei principi di conservazione e utilizzo sostenibile delle risorse naturali”.

4.22/5 (9)

Valuta questo articolo!

1 COMMENTO

  1. Federcaccia, nella replica super scientifica e giuridica, ha dimenticato di aggiungere la parte più importante. Che, grazie anche al grande lavoro delle associazioni venatorie, in Sicilia, la caccia alla beccaccia, potrebbero chiuderla anche a marzo. Tanto non c’è più territorio idoneo libero x poterla cacciare. Andassero a lavorare, anziché fare chiacchiere sui giornali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here