Rio 2016: continuano le emozioni Beretta. Innocenti e’ d’argento.

Olimpiadi Rio 2016 - Marco Innocenti, conquista la sua prima medaglia d’argento olimpica e regala a Beretta la quinta Medaglia a Rio 2016.

0
Marco-Innocenti-Double-Trap-Silver-RIO2016
Il podio Double Trap maschile di Rio 2016

#Rio2016 – Emozioni senza fine al Deodoro Olympic Shooting Center di Rio de Janiero. E’ l’ora del Double Trap ma la musica è sempre la stessa. Una medaglia preziosa che va ad arricchire il medagliere di Beretta, ora giunto a 2 Ori e 3 Argenti. Marco Innocenti, atleta legato a Beretta a doppia mandata sia per la sua attività sportiva che per essere titolare di una delle più importanti armerie Italiane, si laurea Vice-Campione Olimpico, dopo una gara durissima segnata dal vento e dalla pioggia.

Marco-Innocenti-olympic-medal
Marco Innocenti subito dopo la sua prova ove fregiato della medaglia olimpica d’argento nel Double Trap maschile.

150 piattelli di fuoco per il campione di Montemurlo che ne ha saputo sbriciolare 136 con caparbietà e precisione. Quinto dopo le qualifiche, Marco se l’è dovuta vedere in semi-finale contro i migliori record man del Double-Trap: 2 Inglesi, 1 Australiano, 1 Kuwaitiano ed 1 Tedesco in un crescendo di emozioni e di intensità dove Marco ha dato il meglio di se. Il tabellino riportava che con i suoi 27 piattelli su 30 il suo punteggio era valido per il Gold Medal Match. E solo un infallibile Aldeehani, unico finalista anche a Londra 2012, ad avere la meglio per soli due piattelli.

Carlo Ferlito, raggiunto al telefono, ha cosi commentato: “Ho assistito alla finale da casa. Ho sofferto, mi sono emozionato ed alla fine ho versato lacrime di gioia per Marco, amico e grande professionista del nostro mondo armiero. Bellissimo che la nostra 5 medaglia abbia ancora i colori della bandiera Italiana. Ringrazio tutti i miei collaboratori che in Gun Service e nei reparti di produzione lavorano ogni giorno per permettere che questi successi si realizzino.”

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here