Sardegna, abbattimenti di cinghiali e daini nel Parco di Porto Conte

Dopo una sospensione piuttosto lunga, gli interventi sono ripresi grazie ai coadiutori della fauna selvatica.

0
Parco delle Madonie

Abbattimenti di cinghiali e dainiMariano Mariani, direttore del Parco di Porto Conte che si trova nel territorio comunale di Alghero, è stato molto chiaro nelle sue ultime dichiarazioni. Dopo una sospensione, entro la fine del 2016 si riprenderà con catture e abbattimenti per quel che riguarda i cinghiali. Le aggressioni alle persone, gli incidenti stradali e i danni alle colture sono sempre più numerosi, dunque si è deciso di intervenire con urgenza.

Inoltre, si arriverà presto anche al contenimento dei daini, visto che il loro numero è quattro volte superiore rispetto a quello fissato per la capacità del mantenimento. Secondo Mariani non c’è proprio tempo per le polemiche e gli ungulati sono di fatto un problema in molti territori. Questo Parco Naturale viene definito un punto di riferimento unico, in quanto è stato il primo ad attuare gli interventi di contenimento, per la precisione a parte dal 2008.

Queste operazioni sono state però bloccate due anni fa e proprio nel momento in cui stava producendo grandi risultati. Le ultime due settimane sono state caratterizzate da 50 cinghiali abbattuti tramite cattura in gabbia e arma da fuoco sotto la supervisione della Guardia Forestale. Le gabbie di cattura verranno ora gestite dai coadiutori della fauna selvatica, vale a dire dei cacciatori specializzati che hanno seguito dei corsi specifici di formazione.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here