A Roma limiti di velocità a 40 km/h per evitare incidenti coi cinghiali

Nel Municipio III della Capitale la convivenza con gli ungulati, da tempo, rappresenta un problema.

0
Roma

RomaArrivano dalla riserva della Marcigliana e si spingono tra le strade di Cinquina. Sono così numerosi, gli avvistamenti di cinghiali nel quartiere, da spingere la Polizia Locale a prendere provvedimenti. Per via della Bufalotta, via di Tor San Giovanni, via Feo Belcari, via della Cesarina e via della Marcigliana, è stata chiesta l’istituzione di una nuova disciplina di traffico. Nelle strade il limite di velocità scende a 40 km/h per la presenza di “animali selvatici vaganti”. Presenza che dovrà essere segnalata anche attraverso un’apposita segnaletica. Nel Municipio III la convivenza con gli ungulati, da tempo, rappresenta un problema.

Nella riserva della Marcigliana, come in quella di Decima Malafede nel quadrante sud ovest della città, RomaNatura ha fatto sistemare delle gabbie. Per gli animali catturati, come prevede il protocollo sottoscritto tra Regione, Comune e Città Metropolitana, si aprono diverse opzioni. Ma per ora, il piano di contenimento dei cinghiali, ha portato all’abbattimento dei cinghiali che finiscono nelle gabbie.  La strategia di contenimento di una specie, che non è autoctona e che risulta particolarmente prolifica, non si è mostrata in grado, finora, di ridurre in maniera significativa il numero di esemplari presenti nel Municipio III.

Per questo è necessario mettere in campo delle norme che evitino di peggiorare la già complicata convivenza. Ad esempio proibendo, a chi si mette alla guida, di superare i 40 chilometri orari. Anche perchè l’impatto con un maschio adulto, con una stazza che facilmente supera i 100 chili, può avere conseguenze drammatiche (Roma Today).

5/5 (2)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here