ACR: “Giornali continuano a fare confusione tra cacciatori e bracconieri”

Confondere ad arte i bracconieri con i cacciatori è l'equivalente di confondere i pirati della strada con gli automobilisti.

0

Riportiamo la nota social di oggi dell’associazione ACR: “Sui giornali sta uscendo una notizia intitolata ‘CACCIATORE NEI GUAI, ERA SENZA LICENZA’, vogliamo ribadire per l’ennesima volta la distinzione che deve essere sempre fatta tra Cacciatore e bracconiere. Se una persona usa il fucile senza pagare le tasse regionali e governative, senza avere il porto d’armi e girovagando in giorni ed orari non consentiti per l’esercizio dell’attività venatoria, questa persona è un bracconiere e non certo un Cacciatore.

Confondere ad arte i bracconieri con i cacciatori è l’equivalente di confondere i pirati della strada con gli automobilisti. Ci auguriamo che non vengano più fatte, più o meno ad arte, queste confusioni di ruoli tra Cacciatori e bracconieri”.

5/5 (6)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here