Anche il Lazio e il Molise dicono sì all’addestramento dei cani da caccia

Con due ordinanze di non molti giorni fa, le due regioni hanno scelto di dare il via libera a queste attività.

0
Addestramento

AddestramentoCon una ordinanza di poche ore fa anche la Regione Molise ha autorizzato, nel pieno rispetto delle norme contenute nel DPCM 26 aprile 2020, lo spostamento all’interno del territorio regionale per lo svolgimento delle attività di pesca e di caccia, ivi compresa l’attività di addestramento cani. In attesa di ricevere l’ordinanza che dovrebbe essere pubblicata domani mattina, poi, la Federazione Italiana della Caccia ha informato che anche la Regione Lazio sembra aver deliberato accettando le richieste che erano state avanzate qualche giorno fa.

Come aveva anticipato l’associazione venatoria, anche il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha firmato in data odierna un documento con cui si autorizza l’attività di allevamento e di addestramento di animali assicurando il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

A decorrere dal 6 maggio 2020, è consentito per tali attività lo spostamento individuale solo in ambito provinciale. Esclusivamente per lo svolgimento in forma amatoriale di pesca sportiva da terra in acque interne e in mare è autorizzato lo spostamento nell’intero ambito regionale, al solo scopo di consentire il raggiungimento del litorale marittimo.

3.75/5 (4)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here