Il Molise riconosce la Caccia come “stato di necessità”

L'attività venatoria deve essere effettuata non più di una volta al giorno, nella fascia oraria compresa tra le 6,00 e le 20,00.

0
Molise

MoliseLa presente ordinanza del Molise, immediatamente esecutiva, ha efficacia fino al 17 maggio 2020 e, comunque, fino alla vigenza delle misure adottate con il D.P.C.M. del 26 aprile 2020. Lo spostamento all’interno del territorio regionale per lo svolgimento delle attività di pesca e di caccia (ivi compresa l’attività di addestramento dei cani) e il loro espletamento sono consentiti, oltre che nel pieno rispetto delle norme contenute nel DPCM del 26 aprile 2020 e di tutte le disposizioni legislative e provvedimentali che ne regolano la disciplina, alle seguenti condizioni:

– che siano effettuati non più di una volta al giorno, nella fascia oraria compresa tra le 6,00 e le 20,00;
– che siano effettuati da massimo due componenti per nucleo familiare;
– che sia rispettato nei confronti delle altre persone il distanziamento di almeno due metri;
– che si utilizzino i dispositivi di protezione individuale (mascherina e guanti).

In sede di controllo da parte degli organi di polizia è fatto obbligo ai soggetti di cui al comma 1 di esibire il titolo (tesserino e/o licenza) legittimante l’esercizio delle predette attività e l’attrezzatura all’uopo necessaria (Fonte Italcaccia).

4.44/5 (9)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here