Anche in Toscana gli animalisti ricorrono contro il calendario venatorio: beccaccia sotto accusa

Le sigle si sono scagliate contro il prelievo del moriglione e della pavoncella che è stato previsto dall'ISPRA.

0
Caccia in Toscana

ToscanaAnche in Toscana le associazioni animaliste ben note in questi ultimi giorni hanno presentato un ricorso contro il calendario venatorio relativo alla stagione 2019-2020. Le sigle si sono scagliate contro il prelievo del moriglione e della pavoncella (come previsto tra l’altro dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale – ISPRA).

Inoltre, sotto accusa sono anche i tempi di prelievo per quel che riguarda la beccaccia. La Federazione Italiana della Caccia ha fatto sapere che anche in questo caso andrà a opporsi con decisione al ricorso giuridico. Il presidente nazionale FIDC, Massimo Buconi, ha deciso di diffondere sui social un messaggio in cui esprime il punto di vista dell’associazione venatoria.

TOSCANA:: I SOLITI NOTI RICORRONO AL CALENDARIO VENATORIO!

Pubblicato da Massimo Buconi su Giovedì 19 settembre 2019

5/5 (2)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here