Andrea Lo Cicero: “Non sono contro la caccia, serve però più attenzione”

Marco Efisio Pisanu, presidente regionale dell’associazione Caccia Pesca e Tradizioni Sardegna, ha telefonato all'ex rugbista.

0
Lo Cicero

Lo CiceroMarco Efisio Pisanu, presidente regionale dell’associazione Caccia Pesca e Tradizioni Sardegna, ha inviato alla redazione di Caccia Passione gli ultimi aggiornamenti sulla vicenda che ha coinvolto in prima persona l’ex rugbista Andrea Lo Cicero a cui è stata abbattuta un’asina. Ecco il testo della lettera: “Il Campione di rugby Andrea Lo Cicero ha accettato il dono dei Cacciatori! Questa mattina l’ho sentito al telefono: è stata una telefonata piacevole, densa di significati, a momenti commovente, dove era palpabile il dispiacere (reciproco) per quanto accaduto nei giorni scorsi.

Tra i vari argomenti abbiamo parlato delle norme venatorie; il Signor Lo Cicero ha ribadito di non essere contro la caccia, ma abbiamo convenuto che ci voglia più attenzione e rispetto delle regole nell’esercizio della nostra passione, e che la legge 157/92, ormai vecchia, necessiti di una revisione, anche in considerazione dell’antropizzazione del territorio. Abbiamo poi ragionato sull’allevamento degli animali, io per i nostri compagni di caccia, Lui per l’allevamento degli Asini e per le finalità per cui assieme alla famiglia sta portando avanti un nobile progetto: “La Terra dei Bambini”. Si tratta dell’onoterapia, dedicata ai bambini diversamente abili.

Il Barone, così era soprannominato in campo, con questa iniziativa dimostra che oltre ad essere stato un Campione nello sport, lo è anche nella vita! Il mondo venatorio è sempre stato sensibile e presente in tante circostanze in cui si sia reso necessario apportare un contributo concreto e tangibile. Ci saremo anche questa volta, non solo per la triste vicenda che ha visto perire l’ormai mitica Zaira, ma anche per incrementare la mandria degli asinelli da destinare al progetto “La Terra dei Bambini”, creato dalla famiglia Lo Cicero: ecco perché abbiano deciso di donare due asinelli Sardi.

Alcuni amici ed io ci siamo già attivati per organizzare l’acquisto e il trasferimento degli Asinelli; quando avverrà la consegna, chiederemo al Signor Andrea di poter battezzare una delle due somare con il nome Diana, in ricordo del nostro gesto. Siete stati in tanti a chiedere di contribuire, pertanto riteniamo opportuno dare questa possibilità a chiunque lo desideri. Chi fosse interessato potrà fare un’offerta indirizzata a: Associazione CPT Sardegna, Iban: IT58S0101585550000070711684 Causale: “Zaira”. Grazie a tutti, Vi terremo aggiornati. Viva i Cacciatori e i Campioni, quelli veri!”.

4.95/5 (19)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here