ATC Latina 2, l’ISPRA dice sì al piano di controllo quinquennale dei corvidi

La richiesta dell'Ambito laziale era stata inviata pochi giorni fa: l'obiettivo è quello di prevenire i danni alle colture agricole.

0
Contenimento delle cornacchie

Controllo quinquennale dei corvidiL’Ambito Territoriale di Caccia Latina 2 ha reso noto il parere favorevole dell’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) in merito al piano di controllo quinquennale dei corvidi. Si tratta di un prelievo venatorio che prenderà il via nel 2018 e che terminerà nel 2022. La richiesta da parte dell’ATC laziale era stata inviata lo scorso 31 ottobre e ora è arrivata questa disposizione positiva.

Non è comunque la prima volta che l’Ambito deve affrontare un problema del genere. Già lo scorso anno, infatti, ci fu la richiesta di prevenzione per i danni causati dalla fauna selvatica alle colture agricole. In quella occasione l’ATC Latina 2 chiese l’autorizzazione all’uso di gabbie e trappole per gazze e cornacchie grigie.

Da pochi anni, inoltre, la Provincia di Latina ha deciso di cambiare l’approccio per quel che concerne la gestione del problema di questi danni, in modo da tutelare nel modo migliore possibile gli agricoltori della zona. Il nuovo approccio si è reso necessario per razionalizzare la spesa pubblica e rendere più snella ed efficace l’opera di prevenzione dai danni provocati dagli stessi corvidi, ma anche da nutrie, storni e cinghiali.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here