Binocoli serie El Range della Swarovski Optik: quando occorre conoscere la distanza dal bersaglio

0

Binocoli serie El Range della Swarovski Optik: quando occorre conoscere la distanza dal bersaglioLa serie El Range della Swarovski Optik è una vera novità nel settore delle ottiche da caccia. La straordinaria semplicità di utilizzo, connessa a tante innovazioni tecnologiche, consentono di conoscere la distanza dal bersaglio per un tiro sicuro. Inoltre, la limpida trasmissione della luce consente di ottenere immagini sempre nitide e luminose, anche in condizioni atmosferiche proibitive.

Avendo già descritto le peculiarità della Swarovski Optik, in questo articolo ci accingiamo, fin da subito, ad analizzare e presentare la novità messa sul mercato dalla Casa austriaca, ossia la nuova serie di binocoli El Range con telemetro.

Lo slogan “migliorare costantemente ciò che vale”, non è solo una trovata pubblicitaria della Swarovski Optik  per attrarre nuovi clienti, ma una vera e propria linea guida da seguire poiché attraverso quest’ultima si riesce a stare sempre al passo con tempi ed ai cambiamenti tecnologici per una continua ricerca della perfezione. Le tecnologie all‘avanguardia, lo spirito innovativo e la maestria artigianale sono i capisaldi del successo della Swarovski Optik.
I binocoli El Range mettono insieme la massima funzionalità, l’innovazione ed il design, un aspetto quest’ultimo da non sottovalutare. Attraverso il foro centrale ergonomico è possibile usare una sola mano per manovrare il binocolo; inoltre, la leggerezza ed il totale bilanciamento attribuiscono un comfort di utilizzo anche e soprattutto per lunghi momenti di osservazione. La serie El Range consiste in ottiche studiate per immagini ricche di contrasto ed estremamente fedeli.
Per la gamma El Range, la Swarovski Optik si è avvalsa di tecnologie di elevata caratura, come per esempio il rivestimento Swarobright con il quale si ottengono dei colori estremamente fedeli in tutto lo spettro della luce, ed i rivestimenti Swarotop e Swarodur con i quali si ottengono immagini ricche di contrasto e particolrmanete luminose.

Per questa serie di binocolo è stato destinato anche l’effetto antiaderente con il trattamento per superfici esterne Swarclean, per rendere estremamente facile la pulizia dall‘obiettivo e dell’oculare rimuovendo impurità, come residui minerali essiccati, macchie d’acqua da appannamento, insetticidi o resina. In tal modo, questo sistema consente una minore pulizia delle lenti, aumentando di conseguenza la loro durata.
La serie EL Range styabilisce nuovi standard per l’osservazione, poiché quest’ultima risulta ad alta risoluzione con trasmissione di luce del 91% in entrambi i tubi e la misurazione precisa di distanza e angolo di sito grazie alla tecnologia Swaroaim, unica nel suo genere.
Molti esperti di ottiche considerano la serie El Range come un accessorio che ridefinisce l’attrezzatura da caccia: poiché riunisce la capacità di un’ottica eccezionalmente nitida con una funzione di misurazione precisa.
Binocoli serie El Range della Swarovski Optik
Andiamo ad analizzare nello specifico tutte le caratteristiche della serie El Range.
Prima di tutto, la misurazione precisa di obiettivi molto lontani richiede una mano ferma, ma il foro centrale nel binocolo EL, il peso ridotto ed il perfetto bilanciamento permettono di maneggiare EL Range in modo semplice ed efficace e di ottenere quindi l’esatta indicazione della distanza dal bersaglio desiderato.
Vi sono essenzialmente a disposizione quattro differenti posizioni di regolazione, caratterizzate da una diversa distanza dell’occhio dalla lente.
La prima consiste nella posizione iniziale senza occhiali,per la quale basta estrarre completamente le conchiglie oculari ruotandole in senso antiorario. La seconda consiste nella posizione iniziale con occhiali, per la quale occorre ritrarre entrambe le conchiglie oculari girevoli in senso orario fino all’arresto. Inoltre, vi sono posizioni alternative e gradi intermedi per portatori e non portatori di occhiali. Vi sono essenzialmente a disposizione quattro differenti posizioni di regolazione, caratterizzate da una diversa distanza dell’occhio dalla lente. Per ottenere un’unica immagine circolare, si devono piegare i due corpi del binocolo finché non appaiano più fastidiose ombre.
Per raggiungere una qualità d’immagine ideale, però occorre compensare l’eventuale diversa capacità visiva fra l’occhio sinistro e quello destro: in primo luogo bisogna tirar fuori il compensatore di diottrie di sinistra; in seguito ruotare il compensatore di diottrie in senso antiorario fino all’arresto; tener premuto il tasto Modalità per 4 secondi: da qui è possibile impostare la compensazione diottrie (il display visualizza la scritta 30 secondi); con l’occhio sinistro si deve guardare attraverso l’oculare sinistro sul display e ruotare lentamente il compensatore di diottrie in senso orario finché il display non è a fuoco. Successivamente occorre spingere di nuovo in dentro il compensatore di diottrie. Infine, si deve ripetere i passi da 1 a 5 con il compensatore di diottrie destro, per regolare la nitidezza ottimale per l’occhio destro (reticolo). Una delle agevolazione che offrono i binocoli della serie El Range, consiste nella possibilità di effettuare comodamente l’impostazione del reticolo o dell’indicazione della distanza senza avere un bersaglio: basta mettere il binocolo su di un tavolo oppure osservare un oggetto vicino scuro. Con l’impostazione separata della rispettiva diottria, si ottiene la migliore nitidezza possibile, mentre il vostro occhio non è distratto da un bersaglio preso di mira. Infatti, ruotando la rotella di focalizzazione sarà possibile ottenere un’immagine nitida di qualsiasi oggetto posto ad una distanza ridotta fino all’infinito. Nella posizione d’infinito, il largo bordo della rotella di focalizzazione è rivolto verso l’alto.  L’oculare di tipo grandangolare da 61° per uno straordinario campo visivo di 137m (8×42) e 110m (10×42).  Al cacciatore interessa anche e soprattutto il campo di misurazione della distanza: EL Range misura la distanza dall’obiettivo sull’intero campo di misurazione (30-1375m) con una precisione di misura ineguagliabile di +/- 1m. La testina di misurazione installata sul ponte in modo ottimale dal punto di vista ergonomico, consente un impiego rapido e intuitivo anche al crepuscolo, mentre il reticolo a piccola mira consente una misurazione precisa su grandi distanze, con la luminosità del display la quale è impostabile individualmente secondo le proprie esigenze personali.

La vera novità ed originalità di questi binocoli è il programma Swaroaim. Quest’ultimo è un sistema che permette il calcolo dell’influsso dell’angolo di tiro. Infatti, un tiro d’alta precisione richiede una certa esperienza balistica, oppure uno strumento con la massima precisione di misura. EL Range con il sistema Swaroaim consente una valutazione dell’influsso dell’angolo di sito sviluppato da SWAROVSKI OPTIK, con il quale si riesce a determinare l’esatta distanza di tiro e quindi una mira precisa, anche nelle situazioni più difficili. Con un tiro angolare, la forza di gravità agisce non così a lungo  come con un tiro orizzontale. In questo modo si ha una traiettoria del proiettile più bassa con uno spostamento del punto d’impatto. Occorre tenere a mente che a causa della particolare angolazione, la visura tridimensionale del corpo della selvaggina varia e che un perfetto tiro basso non causa necessariamente l’immediata uccisione della selvaggina. EL Range è in grado di visualizzare, a scelta, l’angolazione o la distanza di tiro corretta. Ciò consente di “fissare il punto” anche se si tratta di piazzare un tiro ad angolo su grandi distanze. Stiamo parlando di come avviene solitamente misurata la distanza dall’obiettivo, rilevata la distanza corretta per l’angolazione e l’impostazione dellala torretta balistica o il punto di arresto sui reticoli balistici.
Lo scostamento relativo delle traiettorie di volo tra tiro orizzontale e tiro ad angolo è pressoché identico nonostante i calibri diversi. Grazie ad un fattore di correzione, calcolato dalla distanza e l’angolazione del terreno, è quindi possibile ottenere la visualizzazione della distanza di tiro corretta. Una volta determinata la traiettoria scelta del proiettile nella torretta balistica o sui reticoli balistici, è possibile impostare facilmente la distanza di tiro corretta.

Inoltre, la presenza del display consente di regolare l’ottica in modo semplice e di avere a disposizione tante informazioni sulla distanza e sulla luminosità. Infatti, il binocolo può visualizzare la distanza misurata in yard oppure in metri e quest’ultima si può scegliere premendo brevemente sul tasto misurazioni nel menu P3. L’unità qui scelta vale anche per la distanza di tiro balistica corretta.  I binocoli della serie El Range sono disponibili nella versione 10×42 ed 8×42, per un peso complessivo di 900 grammi. In conclusione, l’uso intuitivo e le caratteristiche tecniche rendono la serie EL Range il partner di caccia ideale del futuro.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here