Caccia e Migratoria: Progetto “Scolopax Overland”, le Beccacce in Europa

0

Beccaccia in volo - Scolopax RusticolaCaccia e Migratoria: Progetto “Scolopax Overland”, le Beccacce continuano a volare nei cieli d’Europa.

Lo scorso 10 maggio, con 4 giorni di anticipo rispetto la scorsa primavera, la beccaccia “VENETO 2” è giunta nel suo areale di riproduzione nella regione russo-siberiana di Krasnojarsk. L’entusiasmante monitoraggio di questo selvatico, solo uno fra i numerosi seguiti dal progetto in corso, si è reso possibile grazie ad un minuscolo trasmettitore satellitare del peso di soli 9,5 grammi collocato sul dorso dell’uccello nella primavera del 2013 sulle sponde del fiume Piave, nelle campagne della provincia di Treviso. La pregevole ricerca è realizzata nell’ambito del progetto “Scolopax Overland”, grazie alla collaborazione tra l’Associazione specialistica “Amici di Scolopax”, il Dipartimento di Biologia dell’Università di Padova, l’Azienda della Regione Veneto – Veneto Agricoltura e con il contributo dell’Ufficio Avifauna Migratoria di Federcaccia.

Già nel 2011 la ricerca sui misteri della migrazione produsse i primi risultati iniziando proprio nel Veneto grazie alla beccaccia “VENETO 1”, grazie alla sensibilità della Regione Veneto. A distanza di 3 anni dal primo rilascio in terra veneta, questa beccaccia battezzata “VENETO 2” sta offrendo grazie all’osservazione dei suoi viaggi di migrazione inestimabili informazioni utili alla ricerca e alla conoscenza.

In questa primavera 2014, per il secondo anno consecutivo, ha percorso il lungo viaggio di migrazione sorvolando i cieli di tutto il Paleartico Occidentale per oltre 6.200 km giungendo per la terza volta oltre il 101° meridiano dove ritrova verosimilmente il suo sito natio. Nella osservazione della tempistica dei viaggi si evidenzia che la beccaccia pur percorrendo “autostrade del cielo” diverse e partendo con circa 15 giorni di anticipo (18 marzo) rispetto la scorsa stagione (2 aprile) è giunta a destinazione “quasi” nella stessa settimana di maggio (4 giorni di anticipo).

Grazie anche alle informazioni fornite da questa femmina adulta di beccaccia prende forma un prezioso mosaico di dati circa la dinamica e la tempistica della migrazione, fonte imprescindibile per una obiettiva e corretta conoscenza e gestione della specie. Un ringraziamento a quanti hanno partecipato a livello di volontariato permettendo la buona riuscita del progetto, e in particolare per il Veneto agli amici cacciatori della Sezione di Galzignano (PD) e agli amici di Treviso Mario Gemin e Carlo Torresan, che con il loro impegno non solo personale, hanno contribuito a questo successo.

Ufficio Avifauna Migratoria Federcaccia

 

( 21 maggio 2014 )

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here