Caccia: il CGA accoglie il ricorso ambientalista e boccia il calendario venatorio siciliano

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa ha anche nominato un esperto che dovrà valutare l'aumento del periodo di caccia ad alcune specie.

0
Caccia al coniglio selvatico

Calendario venatorio sicilianoIl Consiglio di Giustizia Amministrativa della Sicilia ha deciso di accogliere il ricorso delle associazioni Legambiente, LIPU e WWF contro il calendario venatorio isolano relativo alla stagione 2018-2019. In poche parole, il CGA ha dato ragione al Tribunale Amministrativo Regionale che a settembre aveva accolto lo stesso ricorso.

Ecco cosa hanno scritto i giudici per motivare la loro decisione: “Le questioni in contestazione, correlate ad accertamenti e valutazioni specialistiche, richiedono un approfondimento sul piano istruttorio, al fine di delibare il grado di attendibilità delle scelte compiute dalla Regione in difformità rispetto al parere dell’ISPRA; occorre disporre una consulenza tecnica d’ufficio”.

Tutto questo significa che un esperto dovrà analizzare i motivi per cui la Regione Sicilia ha indicato l’aumento dei periodi di caccia ad alcune specie nel proprio calendario, autorizzando il prelievo del coniglio selvatico a fronte di una diminuzione della popolazione. L’ISPRA aveva bocciato il testo proprio su questi punti. Le associazioni ambientaliste e animaliste hanno ovviamente esultato per la sentenza del Consiglio in attesa che l’esperto nominato produca la propria relazione sulla caccia in Sicilia.

1/5 (2)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here