Caccia: Lecco, accolte proposte di FIdC e ANUU, successo su Piano Faunistico

0

Federcaccia - Avifauna Migratoria - Associazione VenatoriaCaccia: Lecco, accolte dalla Provincia le indicazioni fornite dalle Associazioni Venatorie Federcaccia e ANUU Migratoristi bocciando il Piano Faunistico Venatorio.

In data 7 ottobre 2014 la Provincia di Lecco ha rigettato la proposta di Piano Faunistico e del relativo Studio d’incidenza, con Delibera pubblicata nei giorni scorsi. Il Presidente Provinciale uscente, Stefano Simonetti, ha ascoltato le osservazioni prodotte da Federcaccia e ANUUMigratoristi, condivise anche dalle altre Associazioni Venatorie e dai direttivi degli Ambiti Territoriali di Caccia e dei Comprensori Alpini, portando alla bocciatura da parte del Consiglio Provinciale della proposta di Piano Faunistico e dello Studio d’incidenza. Questi documenti contenevano evidenti deviazioni dalla normativa regionale e nazionale riferita ai piani faunistico venatori, oltre a una serie di ingiustificate penalizzazioni per i cacciatori lecchesi che avrebbero visto annullate, in determinate aree, le proprie tradizioni venatorie. Una stretta collaborazione tra Federcaccia e ANUUMigratoristi provinciali e la costituzione di un gruppo tecnico promossa dal presidente provinciale FIdC Luigi Carissimi ha consentito di presentare osservazioni puntuali e documentate relative a contenuti inaccettabili, e in diversi casi in contrasto con la normativa vigente, presenti nella proposta di piano. Il gruppo tecnico, costituito dal Dott. Michele Sorrenti, dall’Avv. Enzo Bosio e dal Dott. Eugenio Carlini, ha analizzato gli aspetti relativi alla gestione della fauna migratoria, stanziale e tipica alpina insieme alle richiamate parti non in linea con la normativa, predisponendo un documento tecnico complessivo utilizzato negli incontri con la Provincia di Lecco.

Il supporto dei Presidenti FIdC e ANUU Migratoristi Luigi Carissimi e Massimo Colombo e il determinante intervento del Responsabile Nazionale caccia della Lega Nord-Lega Lombarda Marco Bassolini, hanno consentito di ottenere dialoghi costruttivi con gli esponenti politici della Provincia. Dalla provincia di Lecco ecco dunque un chiaro esempio del corretto e moderno modo di operare dell’associazionismo venatorio: collaborazione e supporti tecnico legali sono la chiave per il successo e per essere ascoltati efficacemente dal mondo politico.

Una strada che a nostro parere è da esportare a tutti i livelli per la difesa della caccia in Italia. Un ringraziamento particolare va al Presidente Provinciale uscente di Lecco, Avvocato Stefano Simonetti, per la sensibilità dimostrata nei nostri riguardi.

Lorenzo Carnacina, FIdC Ufficio Avifauna Migratoria
Michele Sorrenti, FIdC Ufficio Avifauna Migratoria
Luigi Carissimi, FIdC Lecco
Massimo Colombo, ANUUMigratoristi Lecco

 

Ufficio Avifauna Migratoria Federcaccia

( 21 ottobre 2014 )

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here