Caccia: Puglia, approvata deroga per lo Storno

0

StornoApprovata per la Regione Puglia la caccia in deroga allo Storno a seguito della richiesta degli agricoltori attraverso la Confederazione Italiana Agricoltori.

La Giunta della Regione Puglia, nella seduta del 18 ottobre scorso ha infatti approvato la deroga riguardante la caccia allo storno, assecondando le innumerevoli richieste degli agricoltori concentrate poi nell’apposita richiesta presentata all’assessore regionale alle risorse agroalimentari Dario Stefàno dalla CIA Puglia, Confederazione Italiana Agricoltori.

La CIA Puglia infatti aveva chiesto a Stefàno di adoperarsi al fine di far approvare la caccia in deroga per lo storno il più presto possibile e soprattutto prima dell’inizio della campagna olivicola; l’urgenza della questione veniva dalle passate esperienze che avevano visto la deroga concessa solo nel mese di dicembre inoltrato, cioè con la campagna olivicola ormai in via di conclusione.

Il vicepresidente regionale della CIA, Donato Petruzzi, soddisfatto della “celere” approvazione  dichiara, “Diamo atto all’assessore Stefàno prima, che ha sottoposto la scorsa settimana la proposta di caccia in deroga all’esame del Comitato Tecnico Faunistico Venatorio regionale, e alla Giunta regionale poi, di avere accolto la nostra istanza di concedere la caccia in deroga allo storno per ridurre almeno in parte i danni che lo Sturnus vulgaris sta già causando negli oliveti e negli orti, soprattutto nella zona compresa tra il sud Barese e il Brindisino”.

Prosegue Petruzzi “In questa zona, infatti, già da qualche giorno hanno fatto la ricomparsa gli storni che hanno iniziato a procurare danni alle colture olivicole e a quelle orticole. Negli anni scorsi i danni provocati dallo Sturnus Vulgaris sono stati davvero ingenti, ed hanno complicato irrimediabilmente la già difficile situazione in cui si trovavano, e si trovano, ad operare le aziende agricole pugliesi”.

Infine conclude Petruzzi, “Con la deroga, quanto meno, i danni saranno ridotti in parte. È chiaro che l’obiettivo deve restare quello di inserire a livello comunitario lo storno nelle specie cacciabili durante l’intero periodo di caccia”.

Secondo la delibera approvata dalla Regione Puglia sarà possibile cacciare lo storno dal 29 ottobre 2011 al 29 gennaio 2012 con la sola tecnica di caccia da appostamento; il piano di abbattimento stabilito prevede un prelievo di 20 capi giornalieri fino al limite massimo per l’intera stagione di 180 capi per ogni cacciatore.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here