Carabine bolt action, il marchio Victrix passa da Beretta a Rottigni Officina Meccanica

Il cambio di mano, comunque, non significa che il gruppo lombardo interromperà del tutto la collaborazione.

0
Victrix

VictrixIl marchio armiero Victrix è tornato nelle mani di Rottigni Officina Meccanica. Proprio nelle ultime ore c’è stato l’accordo con Beretta: l’azienda di Gardone Val Trompia aveva provveduto all’acquisizione del brand nel 2016 e a distanza di tre anni c’è stato questo nuovo cambiamento. Victrix è celebre soprattutto per le carabine bolt action. Il marchio è stato fondato nel 2015 e circa dodici mesi dopo c’era stato l’interessamento da parte di Beretta.

Il cambio di mano, comunque, non significa che il gruppo lombardo interromperà del tutto la collaborazione. Beretta distribuirà ancora i prodotti con questo brand per quel che riguarda l’ambito militare e il cosiddetto law enforcement. La trattativa è stata gestita e condotta dall’amministratore delegato di Victrix, Giuseppe Valtorta e ora è arrivata l’ufficialità dell’accordo.

Il marchio, la cui sede principale si trova in provincia di Bergamo (per la precisione a Cazzano Sant’Andrea), sarà caratterizzato da interessanti novità nel 2020, vale a dire prodotti che associano l’azienda Rome nell’ambito degli accessori fabbricati per il tiro di precisione.

5/5 (2)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here