Catture dei caprioli con le reti in Toscana, assessore Remaschi: “Ci vuole la caccia”

L'operazione ha raccolto un bottino piuttosto risicato, anche se politicamente corretto e a prova di animalista.

0
Caprioli

CaprioliL’associazione Arci Caccia ha approfondito la questione dei caprioli catturati con le reti in territorio toscano e ha diffuso il seguente messaggio: “Abbiamo ascoltato con piacere l’intervista rilasciata oggi a Radio 24 dall’Assessore all’Agricoltura Toscana Marco Remaschi in merito alle catture di caprioli svoltesi a Pistoia nella giornata di domenica 10 novembre.

Un’operazione dalla grande rilevanza mediatica, sicuramente condotta in modo professionalmente ineccepibile ma che, considerate le risorse messe in campo, la moltitudine di persone coinvolte e la chiusura di più di 20 km di autostrada, ci sembra aver raccolto un bottino piuttosto risicato, anche se politicamente corretto e a prova di animalista.

Lungi da noi voler alzare polemiche sul caso specifico, sicuramente non si poteva fare altrimenti in un simile territorio e con il fiato sul collo dei soliti noti, però ci solleva apprendere dalle parole dell’Assessore che per risolvere il problema del sovrannumero di animali, non si possa fare a meno della caccia e dei cacciatori. Del resto, noi non avevamo dubbi”.

5/5 (6)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here