FIDC Lombardia si rivolge al Ministro Costa: “Ai cacciatori non interessa sparare ai lupi”

Lorenzo Bertacchi, numero uno dell'associazione venatoria regionale, ha parlato del Ministro dell'Ambiente.

0
FIDC Lombardia

FIDC LombardiaLorenzo Bertacchi, numero uno della Federcaccia regionale della Lombardia, ha pubblicato il seguente comunicato: “Il Ministro Costa ancora dimostra di non essere in grado di dare risposte ai problemi che attengono al suo ministero e confonde la caccia e l’attività venatoria con la necessità delle Regioni e delle Province di dare risposte concrete agli agricoltori e agli allevatori, oltre che a sempre più percepiti timori della cittadinanza (fondati o infondati che siano).

Signor Ministro, alle “doppiette” non interessa cacciare i lupi. I soggetti eventualmente deputati a abbattere soggetti problematici sarebbero altri, peraltro dipendenti della Pubblica Amministrazione, e comunque solo dopo aver esaurito il cantico pastorale dei metodi ecologici (a cominciare dal cercare di convincere i famelici canidi a passare alla dieta vegana).

Magari considerare il lupo fauna, componente di un habitat da gestire, e non invece una divinità intoccabile, consentirà ai lupi stessi di salvarsi dalla demonizzazione che potrebbe renderli pericolosamente oggetto di inaccettabili atti che gli esasperati potrebbero confondere con legittima difesa. Ma ripeto, lasci fuori i cacciatori dalla sua pervicace battaglia contro la soluzione dei problemi faunistici italiani, non distolga l’attenzione dal problema gettando negli occhi dei suoi ammiratori la parola “caccia”: piuttosto spieghi agli allevatori come mai devono accettare che i loro agnelli siano sacrificati al “dio lupo”.

4.85/5 (20)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here