FIDC Piemonte perplessa sul coinvolgimento dei cacciatori nel censimento dei lupi

In provincia di Alessandria si sta pensando di far intervenire anche il mondo venatorio per il monitoraggio scientifico.

0
Lupi

Censimento dei lupiIl Comune di Molare, in provincia di Alessandria, sta prendendo atto della presenza quotidiana dei lupi in questa zona del Piemonte. Gli avvistamenti sono in aumento e non mancano i cani sbranati. Per questo motivo si è deciso di far partire il prossimo mese di gennaio il monitoraggio scientifico della specie, sia in questo territorio comunale che in altre zone della provincia.

L’obiettivo è quello di quantificare con esattezza gli eventuali branchi, poi si potrà aprire un confronto con gli enti locali per la successiva gestione. Come ha sottolineato Dino Bianchi, presidente del Parco Andrea De Giovanni, la collaborazione dei cacciatori sarà utile, visto che potranno raccogliere materiale utile per gli esami principali. Non è escluso un piano di selezione, anche perchè i rilievi sono fermi a sei anni fa: la proliferazione è pressochè certa a causa dell’abbondanza di caprioli.

Questa apertura al mondo venatorio, però, non è piaciuta alla Federcaccia regionale del Piemonte. L’associazione si è chiesta a cosa siano serviti tutti i milioni di euro spesi negli ultimi anni. L’impressione è che ci si sia accorti troppo tardi della portata del problema e che si tenterà di trasformarlo in una opportunità solamente per alcuni soggetti.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here