I cacciatori bresciani nelle scuole col progetto “Uccellini in Punta di Matita”

Gli interventi puntano all'educazione ambientale per la valorizzazione del territorio, attraverso la conoscenza della fauna ornitologica.

0
Cacciatori bresciani

Cacciatori brescianiAnche quest’anno alcune sezioni bresciane FIDC hanno attivato interventi di educazione ambientale nelle scuole primarie per la valorizzazione del territorio locale, attraverso la conoscenza della fauna ornitologica, stimolando anche l’espressione artistica tramite la creazione del gioco del merlo. Il recupero del rapporto con la natura è avvenuto principalmente grazie ad uno strumento ludico, che ha permesso a tutti i bambini di esperire una socialità attiva oltre che apprendere nuove conoscenze sul mondo avicolo.

La conoscenza della fauna ornitologia è stata proposta poi anche con l’ausilio della multimedialità, che permette al soggetto di apprendere tramite linguaggi diversi e maggiormente stimolanti. Il progetto ha seguito un percorso chiaro e organizzato partendo dall’apprendimento guidato delle caratteristiche peculiari dei diversi tipi di uccelli e delle loro attitudini a nidificare, nonché le diverse tipologie di volo, il tutto grazie ad un’enciclopedia interattiva creata dalla consulente didattica di Federcaccia Brescia Dott.ssa Silvia Luscia con disegni e caratteri easy reading anche per alunni con problemi di apprendimento.

Ogni sezione, con l’aiuto del referente della progettazione didattica FIDC Brescia, Romano Bregoli, ha calato il progetto nel proprio contesto scuola, simulando la gita in un bosco grazie all’ installazione di tende da campeggio oppure creando gruppi di lavoro condivisi anche con gli ornitologi del FOI e infine teatralizzando l’esperienza con l’ausilio di “Cappuccetto Rosso”, che dal vivo ha guidato i piccoli alunni nella rielaborazione del percorso che vede l’interazione continua tra uomo, flora e avifauna.

5/5 (1)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here