Il Governo diffida la Regione Lombardia per la delibera sui roccoli

La Regione entro 15 giorni dovrà adeguare le deroghe adottate "in violazione delle legge 157 del 92, della direttiva europea 147 del 2009".

0
Mazzali

RoccoliLa Presidenza del Consiglio dei Ministri, attraverso il Ministero per gli Affari regionali e su proposta del Ministero dell’Ambiente, ha formalmente diffidato la Regione Lombardia sulla delibera che ha autorizzato l’attività dei roccoli bergamaschi, bresciani e lecchesi. La Regione entro 15 giorni dovrà adeguare le deroghe adottate “in violazione delle legge 157 del 92, della direttiva europea 147 del 2009“. Concluso tale termine, è dichiarato nella diffida, il Consiglio dei Ministri potrà disporre l’annullamento della delibera, approvata il 31 luglio scorso.

“Il Governo Giallo-Rosso ha diffidato Regione Lombardia per la deroga sugli impianti di cattura -sono le parole del Presidente di Federcaccia Lombardia Lorenzo Bertacchi-. Pare che la contestazione sia la violazione della procedura dell’art. 19-bis. In realtà la procedura è stata rispettata, al più si potrebbe discutere delle scelte di merito e sulle motivazioni dell’atto, ma non di procedura.

Siamo fiduciosi che la Regione vorrà rispedire la diffida al mittente, foss’anche solo in quanto il TAR si esprimerà il 10 ottobre e se dovesse consentire l’apertura degli impianti lo stesso Governo, annullando, dimostrerebbe solo di non rispettare la Magistratura e di agire succube di mal di pancia animalisti. Mala tempora currunt! “

4.33/5 (6)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here