Il TAR Calabria respinge il ricorso ambientalista contro il calendario 2017-2018

Il WWF aveva contestato le specie cacciabili e i periodi: l'apertura (17 settembre) e la chiusura (10 febbraio) sono confermate.

0
Pre-apertura

TAR CalabriaIl Tribunale Amministrativo Regionale della Calabria si è riunito nel corso della giornata di ieri, giovedì 14 settembre 2017, per esaminare il ricorso del WWF sul calendario venatorio 2017-2018. I giudici hanno deciso di respingere l’istanza presentata dall’associazione ambientalista, di conseguenza il documento è confermato, sia per i tempi che per le specie. L’apertura ufficiale è prevista fra due giorni, domenica 17 settembre, mentre la caccia calabrese terminerà il 10 febbraio 2018.

A sostegno della Regione si erano schierate la sezione calabrese della Federazione Italiana della Caccia insieme al coordinamento delle sette associazioni venatorie regionali, ma anche la Federcaccia Nazionale. In particolare, è stato fondamentale il supporto tecnico scientifico del dottor Michele Sorrenti. Si rimane in attesa dell’analisi delle motivazioni del rigetto.

Due mesi fa la Direzione Agricoltura della Regione fu costretta a rettificare il testo di questo calendario, visto che furono riscontrati errori materiali nell’elenco delle specie da cacciare nella giornata della pre-apertura (il 10 settembre scorso). Dalla lista è stata eliminata la quaglia, in più era stato sbagliato l’anno del giorno di partenza del prelievo venatorio dei tordi.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here