La Regione Calabria corregge il calendario 2017-2018: no alla quaglia in pre-apertura

La Direzione Agricoltura ha modificato gli errori materiali del testo, tra cui anche l'anno indicato per la caccia ai tordi.

0
Pre-apertura

Regione CalabriaLa Direzione Agricoltura della Regione Calabria ha fatto sapere che è in corso un cambiamento importante del testo del calendario venatorio 2017-2018. L’approvazione della modifica si è resa necessaria dopo aver riscontrato degli errori materiali che devono essere rettificati. Che cosa verrà cambiato nel dettaglio? Si tratta delle specie che possono essere cacciati nella giornata di pre-apertura del prossimo 10 settembre.

Il prelievo riguarderà tortore, colombacci, cornacchie, ghiandaie e gazze, soltanto tramite appostamento. Inoltre, la Regione ha precisato come il tordo bottaccio e il tordo sassello possano essere cacciati, sempre da appostamento, a partire dal 20 gennaio del prossimo anno. Tra le specie cacciabili inserite nell’elenco della pre-apertura, dunque, non figura più la quaglia: in aggiunta, era stato commesso un errore nel precisare il giorno di partenza della caccia ai tordi, dunque non più 2017, ma 2018.

Si è trattato di uno sbaglio marchiano che non poteva non essere notato e che ora è stato sanato. L’approvazione del calendario calabrese da parte della Giunta Regionale risale allo scorso 25 luglio: l’apertura generale dell’attività venatoria è stata fissata per la terza domenica di settembre, mentre la chiusura è stata posticipata al 10 febbraio 2018.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here