Incidente di Caccia: Ragusa, spara ma il fucile gli esplode in mano

0

Polizia di Stato - Squadra VolanteIncidente di Caccia: Ragusa, un cacciatore è rimasto ferito dal fucile di un compagno che gli è esploso tra le mani mentre tentava di sparare.

Un cacciatore catanese di 41 anni è rimasto ferito a seguito dell’esplosione del fucile da caccia con cui ha provato a sparare nel corso di una battuta di caccia insieme ad altri tre amici nella campagne di Scicli, in provincia di Ragusa. Doveva essere una giornata rilassante in mezzo alla natura dopo una settimana di lavoro per i quattro cacciatori provenienti dal catanese che si erano portati tra Sampieri e Scicli per una battuta di caccia ma si è sfiorata la tragedia. Intorno alle 13.00 circa uno dei cacciatori ha impugnato il fucile cal. 12 sovrapposto di uno dei compagni di caccia per provarlo e con questo ha sparato un colpo ma proprio in quest’occasione l’arma gli è esplosa tra le mani. L’esplosione della cartuccia, presumibilmente difettosa o troppo potente per il tipo di fucile, ha provocato uno squarcio nella cassa di circa undici centimetri nella parte della cassa, proprio nella zona impugnata dal cacciatore quarantunenne che ne è rimasto ferito alla mano sinistra.

L’uomo è stato immediatamente soccorso dai compagni di caccia che hanno provveduto a trasportarlo presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore di Modica dove gli specialisti hanno sottoposto il cacciatore ad un delicato intervento chirurgico alla mano ferita; la prognosi di guarigione stilata dagli ortopedici ed quaranta giorni salvo complicazioni con forte compromissione della mano.

Sull’accaduto indagano gli uomini del Commissariato della Polizia di Stato di Modica; bisognerà stabilire le cause dell’esplosione, se riconducibili ad un difetto dell’arma, delle cartucce oppure all’uso di cartucce troppo potenti per il modello di fucile utilizzato.

21 gennaio 2014

Fonte: RadioRTM

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here