Incidenti di caccia, ENPA chiede aumento massimali assicurativi dei cacciatori

L'associazione animalista si è rivolta alla CONSAP facendo riferimento soprattutto a chi pratica la caccia al cinghiale.

1
ENPA

ENPAL’ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali) ha deciso di scrivere alla Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici (CONSAP) al termine della stagione venatoria 2019-2020 per una richiesta particolare e che sta facendo discutere. L’associazione animalista ha intenzione di innalzare i massimali assicurativi, in particolare quelli che riguardano chi pratica la caccia al cinghiale.

Come ha scritto Carla Rocchi, la quale è presidente nazionale dell’ente stesso, la concessionaria dovrebbe prenderne atto per vari motivi: “Nello spirito della nostra mission rivolta alla tutela degli animali ma molto attenta ai diritti delle persone, abbiamo segnalato alle istituzioni la grave questione della sicurezza pubblica. E’ una questione complessa che è generalmente sottovalutata o addirittura ignorata. Eppure, si tratta di una questione sociale”.

2/5 (4)

Valuta questo articolo!

1 COMMENTO

  1. IO come presidente provinciale con un pò di buon senso ho sempre consigliato e fatto ai miei associati tessere polizza con massimali UNICI e alti,perchè NON sono i 20 o 30 Euro annui in più che ti cambiano la vita;te la cambiano invece di molto, se un giudice ti condanna a risarcire i danni superiori ai massimali che sei assicurato;perchè il codice civile parla chiaro, dove NON copre l’assicurazione,sarà invece il cacciatore che dovrà coprire di tasca propria la somma mancante stabilita dal giudice nel risarcimento!
    Il presidente Italcaccia Como Lecco Ferdinando Ratti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here