La Regione Campania conferma il calendario venatorio 2017-2018

Il testo è salvo, come anche la pre-apertura: bisognerà attendere il 2 settembre per tortore, gazze e cornacchie.

0
Calendario venatorio

Regione CampaniaEnalcaccia e Federazione Italiana della Caccia hanno diffuso un comunicato congiunto per esprimere la loro soddisfazione in merito alla decisione della Regione Campania di confermare il calendario venatorio 2017-2018. Il plauso è andato soprattutto alla caccia sostenibile: il testo è quindi salvo, come anche il periodo previsto per la pre-apertura, bisognerà attendere ancora pochi giorni visto che la data di riferimento è il prossimo 2 settembre.

Fra quattro giorni i circa 35mila cacciatori campani avranno la possibilità di dar sfogo alla lunga attesa, nonostante un carniere piuttosto povero e caratterizzato da tortore africane, gazze e cornacchie. Le associazioni venatorie sono comunque preoccupate per la nota inviata nelle ultime ore dall’ISPRA alle regioni italiane e che riguarda le limitazioni e i divieti da imporre all’attività venatoria in relazione agli incendi e alla siccità.

Proprio le alte temperature avevano fatto aumentare le perplessità circa l’inizio della stagione a settembre. L’auspicio è che la Regione Campania non ascolti queste argomentazioni, confermando l’ultima decisione. Enalcaccia e Federcaccia continueranno a difendere la conferma del calendario, dato che il popolo di cacciatori campani è alla ricerca di certezze e garanzie.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here