La Regione Toscana fissa i criteri per le sanzioni in materia di caccia

La Giunta ha approvato la Delibera n° 1433 nella quale vengono stabiliti i criteri per questa specifica determinazione.

0
Sanzioni in materia di caccia

Sanzioni in materia di cacciaLa Giunta Regionale Toscana nella sua seduta dello scorso 17 dicembre 2018 ha approvato la Delibera n° 1433 nella quale vengono stabiliti i “criteri per la determinazione della misura delle sanzioni amministrative pecuniarie in materia di agricoltura, caccia, pesca in mare e nelle acque interne in Regione Toscana”. Senza entrare troppo nei tecnicismi rileviamo come la Giunta abbia inteso stabilire alcuni importanti criteri per l’applicazione del regime sanzionatorio in base a quanto stabilito dalla Legge 689/91 e dalla Legge Regionale 81 del 2000 in merito al pagamento in misura ridotta delle sanzioni amministrative.

In essa vengono specificati i criteri per la determinazione delle sanzioni che in taluni casi e di fronte a specifiche motivazioni, potrebbero portare ad alcune novità applicative, in alcuni casi vantaggiose economicamente, oltreché assicurare la massima uniformità applicativa del regime sanzionatorio. Nell’allegato A vengono specificate nel dettaglio le casistiche.

Un passo in avanti nel solco della trasparenza e della certezza del diritto che risulterà utile in fase di presentazione di eventuali scritti difensivi attinenti alle violazioni in materia di caccia. La Confederazione Cacciatori Toscani, che ha già attivato uno specifico servizio di consulenza e di assistenza ai cacciatori iscritti alle associazioni confederate, rimane comunque a disposizione per ulteriori informazioni o chiarimenti in merito.

5/5 (1)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here