La Valle d’Aosta chiederà all’ISPRA l’autorizzazione all’abbattimento dei lupi

Lo ha riferito l'assessore regionale all'Agricoltura, Alessandro Nogara, alla vigilia dell'incontro col direttivo del CELVA.

0
Grandi carnivori

Valle d'AostaLa Regione Valle d’Aosta ha deciso di chiedere all’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) l’autorizzazione al controllo dei lupi mediante un piano di abbattimento. L’iniziativa è stata resa nota nel corso della giornata odierna da Alessandro Nogara, assessore regionale all’Agricoltura, proprio a poche ore dall’incontro con il direttivo del Consorzio degli Enti Locali della Valle d’Aosta (CELVA) per approfondire questo argomento.

I dati verranno elaborati insieme ai documenti, i quali saranno poi trasmessi all’ISPRA per la richiesta del controllo. Secondo Nogara, il risultato concreto potrebbe essere ottenuto nel giro di qualche mese. Proprio due mesi fa, tra l’altro, erano stati avvistati questi animali in Valsanvarenche, per la precisione nel Parco del Gran Paradiso. Un altro branco storico, invece, si trova in Valle Soana, sul lato che confina con il Piemonte.

In quella occasione l’ente parco aveva auspicato una maggiore informazione tra i residenti. All’inizio del 2017 la presenza del lupo è diventata più regolare in territorio valdostano dopo anni di avvistamenti meno costanti. Il monitoraggio della specie prende in considerazione soprattutto le osservazioni, i segni indiretti della presenza, i comportamenti degli esemplari e la distribuzione territoriale delle prede.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here