L’ATC Pesaro 2 promuove un corso per operatori di monitoraggio della beccaccia

L'Ambito Territoriale di Caccia marchigiano ha intenzione di analizzare con cura la distribuzione stagionale della specie.

0
Monitoraggio della beccaccia

Monitoraggio della beccacciaL’Ambito Territoriale di Caccia Pesaro 2 ha pubblicato l’avviso di selezione per gli operatori del monitoraggio della beccaccia. Il progetto prevede l’analisi della distribuzione stagionale della presenza di questa popolazione, stabilendo allo stesso tempo le probabili rotte di migrazione e studiando l’ecologia dello svernamento. Ecco perchè si è deciso di creare una rete di stazioni di rilevamento in cui adottare gli stessi protocolli per la raccolta di dati.

Il territorio dell’ATC pesarese sarà annoverato tra le aree di monitoraggio della specie. Ecco perchè è stato realizzato un corso di formazione per gli operatori, i quali potranno usare il loro cane nelle zone protette e anche nel periodo di caccia chiusa. Saranno ammessi non più di 40 partecipanti, 8 per ogni distretto: i requisiti sono due, vale a dire la residenza in uno dei comuni dell’ATC e il possesso di un cane da ferma di età non inferiore ai tre anni.

Le domande potranno essere presentate entro e non oltre le 12 di lunedì 23 ottobre, dunque sono rimasti ancora quattro giorni per perfezionare il tutto. Oltre alle lezioni in aula (tre ore ciascuna) e alle 4 ore di esercitazione sul campo, ci sarà spazio per un test di valutazione finale, mediante quiz e riconoscimento di immagini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here