Liguria, pettorine rifrangenti per rendere visibili i cercatori di funghi ai cacciatori

La Proposta di Legge è stata presentata oggi da due consiglieri regionali di maggioranza per garantire maggiore sicurezza.

0
Mondo dei funghi

Cercatori di funghiI consiglieri regionali della Liguria Angelo Vaccarezza e Claudio Muzio (Forza Italia) hanno presentato in queste ultime ore una Proposta di Legge che potrebbe servire a ridurre il numero di incidenti nei boschi nel corso della stagione di caccia. Spesso i cercatori di funghi non sono riconoscibili e purtroppo è capitato che alcuni di loro siano stati raggiunti dai colpi di fucile.

Per questo motivo, il testo prevede che queste persone indossino una pettorina rifrangente ad alta visibilità in modo da risultare visibili ai cacciatori, ma anche per una più rapida e semplice ricerca in caso di smarrimento. Si tratta di una modifica della Legge Regionale numero 17 dell’11 luglio 2014 (“Disciplina della raccolta e commercializzazione dei funghi epigei spontanei”). La visibilità dei cercatori sarebbe garantita anche a grandi distanza, evitando i colpi accidentali.

Gli smarrimenti non sono rari, dunque si è scelto di presentare una PdL doppiamente utile. La norma punta a tutelare sia i cercatori che i cacciatori: la consegna dovrebbe essere effettuata dagli enti che si occupano normalmente del rilascio del tesserino, ma gli stessi cercatori potrebbero provvedere di spontanea iniziativa. I due consiglieri hanno sottolineato come la novità sia destinata a rendere più concreta la sicurezza durante il periodo venatorio.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here