Nuove accuse della Brambilla: “I cacciatori potrebbero commettere crimini contro i bambini”

Le parole dell'ex ministro sono state analizzate nel corso della trasmissione radiofonica "La zanzara" e riportate dal consigliere Barbara Mazzali.

0
Roma

Accuse della BrambillaBarbara Mazzali, consigliere di Fratelli d’Italia in Regione Lombardia, ha denunciato le nuove dichiarazioni gravi e provocatorie di Michela Vittoria Brambilla. Dopo aver dichiarato l’intenzione di abolire la caccia come suo unico obiettivo, le parole dell’ex ministro sono state fatte sentire nel corso della trasmissione “La zanzara” di Radio 24. Ecco cosa ha scritto Mazzali a tal proposito: “Alle offese dell’onorevole Michela Vittoria Brambilla nei confronti dei cacciatori ci eravamo ormai abituati; dopotutto chi non ha argomentazioni valide si aggrappa alle ingiurie.

Ma ieri siamo stati accusati di avere una mente criminale e di essere potenziali assassini: di fronte a questo dobbiamo procedere per vie legali perché quello che è stato detto è veramente indegno anche per una animalista in cerca di visibilità”. Cos’altro ha detto la Brambilla di tanto grave? Le sue parole sono piuttosto pesanti: “Chi commette questi crimini atroci sugli animali poi li commette anche sui più deboli, sugli uomini, sui bambini, sugli anziani, sulle donne.

Non è una questione culturale, è una questione di mente criminale“. Mazzali ha quindi rincarato la dose: “Siamo ben oltre la dialettica politica; siamo oltre il disperato tentativo di far parlare di sé dopo che da tempo ormai gli elettori l’hanno abbandonata; siamo anche oltre l’offesa. Qui c’è una persona che accusa migliaia di onesti cittadini di essere degli assassini in grado di uccidere bambini. In questo Paese ci sono delle leggi e la libertà di opinione si deve fermare di fronte alla calunnia e alla diffamazione. A questo punto chiedo alle associazioni venatorie di procedere per vie legali, querelando la suddetta signora”.

4.74/5 (74)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here